Archivio

Statistiche

Utenti registrati : 9863
Contenuti : 233
Tot. visite contenuti : 261713

Link

legambiente logo

 

snoq logo


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates
Quello che le donne..., Powered by Joomla!; free resources by SG website hosting
GIORNATA MEMORABILE
2014
Scritto da Carmela Di Cicco   
Venerdì 07 Marzo 2014 20:40

Ieri mattina , a Pescara, si è svolta la Conferenza dei Servizi. Per chi ancora non lo sapesse torno a dire che questa convocazione rappresenta il punto di arrivo di un iter procedurale la cui finalità é l'approvazione definitiva di un progetto. Infatti si indice quando sono acquisite tutte le autorizzazioni da parte delle Istituzioni chiamate in causa (Soprintendenza per i Beni Architettonici e Geologici, Arta ,Ente Bacino, Corpo Forestale ecc.. ).

In rappresentanza dei due Comitati “NO CENTRALE “ e “LA DIFESA”( Civita) siamo state ammesse come uditori Loredana Peschi ed io, con noi ,due esponenti della LIPU che ho avuto il piacere di conoscere nell'incontro a Civita. La ditta Civitaluparella Wind era presente con 8 rappresentanti tra tecnici, ingegneri e legali, a loro dobbiamo aggiungere Arturo Scopino che, parteggiando sfacciatamente per la Wind, ha più volte contrastato le argomentazioni sia del nostro sindaco che quello di Civita. Non me ne voglia Scopino, ma questa cosa mi sembra giusta segnalarla dal momento che lui é stato eletto alla Provincia anche con i voti dei villesi e dei Civitaluparellesi e, anche se favorevole al progetto, e nessuno gli vieta di esserlo, avrebbe dovuto avere il buon gusto di tacere per rispetto di due popolazioni che lo hanno votato e che, altrettanto liberamente, hanno assunto posizioni diverse dalle sue.

Per il nostro Comune era presente il Sindaco supportato dall'ingegnere Capuozzo, Guido Stanziani come uditore.

Faccio una sintesi della giornata

Alle 10 circa , siamo davanti ai cancelli della Regione; non vogliono farci entrare. Nel palazzo qualcuno interviene in nostro favore e viene consentito l'accesso solo ai rappresentanti dei Comitati. E' presente Tele Max e ci chiede un'intervista . Il tempo é poco e solo Loredana riesce a parlare. Il giornalista va via , probabilmente allontanato dal momento che alla giornalista di abruzzolive non é consentito entrare. La stanza é piena , la Presidente é sorpresa da tanta affluenza, ha saputo della TV e certamente sente il peso della responsabilità che riveste il suo ruolo. Non vuole che si registri o si filmi.

Espletato il rituale di circostanza, il primo argomento é quello della nostra sottostazione. Il Sindaco e l'ingegnere espongono osservazioni riguardo all'evento esondazione nella zona “Piana delle Pietre” e alla mancanza agli atti di un progetto di viabilità, alternativo alla pista ciclabile , per il raggiungimento dei luoghi di scavo . La ditta risponde, si giustifica e argomenta. La cosa va per le lunghe, alla fine le nostre osservazioni sono ritenute pertinenti e di competenza della Conferenza perciò messe a verbale. Bene! Un piccolo punto incassato, ma non é tutto. Il progetto viabilità della Wind dovrà ricevere il consenso del Comune in quanto ricadente in territorio comunale; la prospettiva é ancora migliore!.

Si passa a parlare delle pale e qui si accendono gli animi! L'avvocato designato dal Comune di Civita, contesta l'ubicazione delle pale in quanto ricadenti nelle zone incendiate e quindi soggette a vincolo. I documenti in possesso della Commissione contrastano con le sue osservazioni . La Presidente fa fatica a centrare il problema e gli uditori , usciti dal loro ruolo, animano l'assemblea con   interventi non autorizzati. La ditta reagisce; i legali ricordano che sono lì per ratificare e non per rimettere in discussione pareri già ottenuti e non mancano di sottolineare che la Conferenza costa soldi pubblici e, portandola per le lunghe, si sta sprecando denaro. Si susseguono botte e risposte: il nervosismo aumenta e rischia di degenerare. Quando finalmente é tutto chiarito e la Presidente, riconosciuta la fondatezza delle osservazioni le fa mettere a verbale   c'é un colpo di scena. Il sindaco di Civita consegna una delibera consiliare nella quale si contesta il progetto ma senza menzionare il problema della ubicazione delle pale. Per la Presidente quello é il documento ufficiale e quello deve essere verbalizzato. Panico e nervosismo ci assalgono, una concitata e rapida consultazione ci porta alla soluzione: richiesta al Comune di una integrazione da inviare immediatamente con posta certificata. Ci sono contestazioni ma la Conferenza non é conclusa e la Legge lo consente. L'integrazione finalmente arriva e viene acquisita agli atti .E' fatta!!

Questi, in sintesi, gli avvenimenti salienti.

La conferenza prosegue e si conclude senza eventi eclatanti se non per il verdetto: NESSUN PARERE FAVOREVOLE . Tutto é sospeso e rinviato alla VIA(Valutazione di Impatto Ambientale)

Questa é la breve cronistoria di una giornata memorabile da cui dobbiamo imparare almeno due cose: la prima é quella di non dare mai niente per scontato, la seconda é quella di lottare sempre e comunque !! Se avessimo dato per buoni ed incontestabili i pareri ottenuti dal progetto e se ci fossimo fatti travolgere dal pensiero comune: “tanto ormai non c'é più niente da fare”, oggi non avremmo assaporato questa vittoria!! Tengo a sottolineare che si tratta di una battaglia e che dobbiamo ancora vincere la guerra! La decisione di rinvio del progetto alla VIA significa che l'iter ha fatto un passo indietro, che si é socchiusa una porta che adesso dobbiamo spalancare.

Il lavoro che ci aspetta é tanto e abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti!! Per il momento però godiamoci questo successo!!!

 

Più letti del mese

Io cittadino

Resoconto del Consiglio comunale del 25 agosto 2016

Leggi tutto...

Feed